Dow Jones: indice si allontana da top storici, cosa fare?

Seduta negativa per i future dei principali indici di Borsa americani, con gli investitori che restano in attesa di conoscere i dati relativi ai consumi e i redditi personali di giugno e la fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan. Intanto ieri sono usciti i dati del Prodotto Interno Lordo del 2° trimestre del 2021, i quali hanno segnalato che l’economia USA è tornata ai livelli pre-Covid con un rialzo del PIL del 6,5%.

La misurazione è risultata al di sotto delle stime di Wall Street all’8,4% e ora molti analisti si attendono un rallentamento della crescita nella seconda parte dell’anno. Vediamo ora la struttura tecnica dell’indice Dow Jones, che dopo il recente aggiornamento dei massimi storici sembra diretto verso i supporti di breve.

 

Indice di Borsa Dow Jones: l’analisi tecnica

Da un punto di vista grafico, le quotazioni del Dow Jones non sono riuscite ad oltrepassare la resistenza a 35.093 punti, lasciata in eredità dai top del 10 maggio 2021. Il principale indice di Borsa USA sembra ora diretto verso l’importante test del supporto a 34.850 punti che, se dovesse subire una violazione, metterebbe i venditori in una condizione di vantaggio nel breve periodo.

Questo perché, oltre alla rottura del sostegno in sé, verrebbe confermato il pattern Hanging Man che si è creato nella giornata del 26 luglio. Se ciò dovesse accadere, i corsi avrebbero la possibilità di riportarsi verso il test della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 21 giugno e 19 luglio 2021, ora transitante a 34.190 punti.

 

Indice di Borsa Dow Jones: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice short in caso di discesa a 34.880 punti. In tal caso, lo stop loss sarebbe localizzato a 35.245 punti, mentre il target a 34.200 punti. Per questo tipo di operatività, si adatta il Certificato Turbo24 Short di IG con ISIN DE000A22QYY5, leva 19 e prezzo ask a 18,523 euro. Con il Turbo Calculator vediamo quindi i livelli da monitorare sul Certificate: prezzo di entrata a 19,657 euro, stop loss a 16,007 euro e target a 26,457 euro.

Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo che:

 

  • 1 Turbo24 = 0,01 euro a punto
  • 10 Turbo24 = 0,10 euro a punto
  • 100 Turbo24 = 1 euro a punto
  • 1.000 Turbo24 = 10 euro a punto

 

Ad esempio, ipotizziamo di comprare 50 pezzi del Certificato Turbo24 con ISIN DE000A22QYY5 per un controvalore di 982,85 euro. Se il nostro target venisse raggiunto potremo vendere i prodotti incassando 1.322,85 euro. Se invece dovesse essere colpito lo stop loss si avrebbe la possibilità di vendere i Certificate a 800,35 euro.

L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni dell’oro dovranno raggiungere i 36.772,65 punti, dove si trova il Knock-Out del Certificate.

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 

 

0 - Commenti