Azioni Microsoft: comprare o vendere il titolo a Wall Street?

Microsoft è sotto la lente degli investitori nelle ultime sedute di contrattazioni a Wall Street. Il gruppo, insieme a Meta Platforms e Sony, ha creato il consorzio del metaverso (Apple non ne fa parte).

Circa una ventina di società attive nel mercato digitale, americane, asiatiche ed europee, hanno formato il Metaverse Standard Forum, un'organizzazione volta a definire protocolli comuni di sviluppo e comunicazione per consentire il passaggio degli utenti da un mondo virtuale all'altro.

L'iniziativa mira a replicare quanto riuscito al World Wide Web Consortium che ha fissato gli standard di accesso alla rete adottati nella maggior parte dei Paesi. Il Metaverse Standard Forum è importante anche per le aziende che hanno preferito non partecipare.

Fra loro figura il colosso di Cupertino, Apple, anch’essa al lavoro sul metaverso, ma che da sempre preferisce gli ecosistemi digitali chiusi a quelli aperti. Nel consorzio non rientra neanche Roblox, azienda di videogame che ha creato uno dei primi e più sviluppati progetti di metaverso.

Tra i titoli FAANG, Microsoft ha i migliori margini di profitto del gruppo, con il 37,6%. Meta Platforms è secondo con il 31,2% e nessun altra società è superiore al 28%. Per quanto riguarda la valutazione, 27 volte gli utili di quest'anno può sembrare un valore un po’ alto a prima vista, soprattutto rispetto ad Apple e Alphabet che hanno, rispettivamente, 22 e 20 volte gli utili.

Gli investitori dovrebbero ricordare, tuttavia, che si prevede che Microsoft genererà una crescita dei ricavi del 18,5% quest'anno e del 14% nel 2023, insieme a una crescita degli utili del 15% sia nel 2022 che nel prossimo anno. Vediamo ora il quadro tecnico e come operare con i Certificati Turbo 24 di IG.

 

Azioni Microsoft: analisi tecnica e strategie operative

Il quadro tecnico di Microsoft è evidentemente impostato al ribasso nel medio periodo, in particolare dai massimi registrati in area 350 dollari a novembre 2021. I corsi rimangono all’interno di una tendenza discendente, come si può osservare dal pattern di massimi e minimi decrescenti tuttora in essere.

Nelle precedenti sedute di contrattazioni a Wall Street le quotazioni hanno effettuato un rimbalzo in area 241 dollari, livello di supporto che conta i minimi registrati a maggio 2021. Al momento l’area di prezzi da monitorare è quella tra i 270 e 280 dollari, dove transita inoltre la media mobile semplice a 50 giorni.

Se il recente rimbalzo dovesse continuare, segnali di debolezza nei pressi della zona di offerta precedentemente menzionata potrebbero essere sfruttati per entrare a mercato in direzione della tendenza dominante. Vediamo quindi come operare su Microsoft con i Certificati Turbo 24 di IG.

 

Azioni Microsoft: le strategie operative con i Certificati Turbo24 di IG

Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbero valutare strategie short da 270 dollari. Lo stop loss potrebbe essere localizzato a 280 dollari, mentre il target a 240 dollari. Per questo tipo di operatività abbiamo scelto i Certificati Turbo24 di IG, in particolare il Certificato Turbo Short su Microsoft con un livello Knock-Out (KO) superiore alla zona scelta per il nostro stop loss.

Nel dettaglio, il Certificato scelto è il Turbo24 Short con ISIN DE000A233AG4, livello di KO a 285,4039 dollari e leva 8. Per trovare la corretta size di ingresso a mercato, ricordiamo di controllare il moltiplicatore (sotto la voce info). L’ammontare massimo che si potrà perdere non supererà in ogni caso l’investimento iniziale: perché accada ciò le quotazioni di Microsoft dovranno raggiungere il livello di KO del Certificato.

I clienti che operano sul mercato regolamentato Spectrum Markets riceveranno un importo pari a 3 euro per ogni 1.000 Turbo24 negoziati, per un massimale di 1.000 euro ogni mese ( scopri come funziona il cash-back mensile di IG).

 

 

 

 

 

DISCLAIMER

Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 

0 - Commenti