PIT Trading: short su Saipem spinge il rendimento del portafoglio

Nel giorno in cui la Federal Reserve comunicherà i risultati degli stress test sulle banche statunitensi, i futures europei impostati sotto la parità anticipano un inizio di seduta all'insegna della debolezza sui principali mercati azionari. Con il focus che rimane sempre rivolto alle prossime mosse delle banche centrali, il FTSE Mib dovrebbe aprire le contrattazioni nei pressi dei 21.750 punti, ancora distante dalle prime resistenze posizionate sulla soglia dei 22.000 punti. Nonostante la situazione sul mercato italiano rimanga precaria, il nostro portafoglio ci sta regalando delle buone performance. Andiamo a vedere i titoli presenti all'interno di esso.

 

Portafoglio Long e Short: le posizioni aperte

Al momento il portafoglio è composto da tre titoli. Su due azioni impostaste al rialzo abbiamo sfruttato le prese di beneficio per entrare in acquisto, mentre sul terzo titolo è stato sfruttato il rimbalzo di breve, all'interno di un trend primario ribassista, per aprire un posizione short.

Nello specifico la prima indicazione ha riguardato il titolo Leonardo, su cui è stata sfruttata nella seduta del 14 giugno una fase correttiva che ha riportato i prezzi a contatto con i forti supporti posti sui 9,58-9,62 euro. Al momento l'azione viaggia sui 9,75 euro a cui bisogna inoltre aggiungere un dividendo, staccato ad inizio ottava, di 0,14 euro. La strategia prevede di prendere profitto nel caso in cui le quotazioni in queste ore non si dovessero riportare oltre i 9,9 euro.

Il 16 giugno è stata Tenaris ad entrare nel nostro portafoglio. Anche in questo caso è stato sfruttato un pullback ribassista che aveva spinto le quotazioni in area 13,37-13,43 euro. Al momento l'azione è leggermente sopra livelli del nostro stop, situato sotto i 12,6 euro, che se non fosse recuperato nella giornata odierna ci porterebbe a chiudere la posizione.

Ma l'operazione che ci ha fatto fare un cambio di passo nella performance è stata la strategia ribassista aperta, sempre il 16 giugno, sul titolo Saipem nei pressi dei 40 euro. L'operazione ha sfruttato soprattutto un aumento di capitale alle porte che è stato comunicato ieri con prezzi a sconto del 30%. Tutto ciò ha portato i prezzi a perdere oltre il 21%. In questo contesto la posizione rimane aperta con i corsi che potrebbero anche spingersi nelle prossime sedute verso la soglia dei 30 euro.

Tra i titoli che invece andremo a monitorare nella giornata odierna troviamo Banca MPS dopo la presentazione del nuovo piano industriale. Sarà un'operazione long o short? Se anche tu vuoi seguire la nostra operatività sul mercato azionario italiano iscrivi al servizio Pit Trading

 

Ricordo che dal 20 giugno al 20 luglio 2022 è in corso una promozione che vede uno sconto del 30% su abbonamenti trimestrali e semestrali, mentre sarà del 40% nel caso di abbonamento annuale.

 

 

 

0 - Commenti