Goldman Sachs: gamma innovativa per investire sui temi più caldi

Goldman Sachs ha portato sul mercato SeDex di Borsa Italiana 4 nuovi certificati d'investimento che permettono di investire su alcuni dei più importanti macrotrend che stanno caratterizzando l'economia internazionale.

Pensati per quegli investitori che vogliono investire su uno degli indici proposti con un orizzonte temporale di 3 anni e avere una protezione in caso di ribassi, a differenza dei certificati più amati e scambiati per questa nuova gamma di strumenti non è stato previsto il pagamento di premi periodici. L’investitore avrà diritto a partecipare alla performance positiva del sottostante oltre a poter beneficiare di una protezione sul capitale in caso di ribassi inferiori al 30%.

 

Certificati tematici Goldman Sachs: caratteristiche e temi

Andiamo ora a vedere nel dettaglio le caratteristiche dei 4 nuovi certificati firmati da Goldman Sachs e i temi su cui è possibile andare a investire. Iniziamo da quello che è il prezzo di emissione. I certificati quotati sul SeDeX sono stati emessi al prezzo di 100 Euro per singolo prodotto, con la data di valutazione iniziale che è stata il 21 Luglio 2021. Avendo una scadenza a 3 anni, la data di valutazione finale sarà il 22 Luglio 2024.

Come dicevamo, questi prodotti quindi hanno un orizzonte temporale predefinito. Si tratta di strumenti pensati per prendere posizione sui temi di maggior interesse in questo momento storico. Il primo certificato è stato costruito avendo come sottostante l’indice MSCI World ESG Yield  Select Variance Index e rappresenta una valida alternativa per chi volesse continuare a puntare sui temi della sostenibilità. L’ISIN per questo prodotto è JE00BGBBK584.

Vi è poi un certificato per chi volesse puntare sull’intelligenza artificiale: in questo caso è stato scelto l’indice iSTOXX AI Global Artificial Intelligence High Dividend 30 Index. L’ISIN di riferimento è JE00BLS3BK47. Sempre in ambito tecnologico è possibile scegliere il prodotto pensato per investire nella Cybersecurity, sempre più centrale nel periodo storico che stiamo vivendo e che vivremo nei prossimi anni. In questo caso la scelta degli struttura tori di Goldman Sachs è ricaduta sul Solactive Cyber Security Technology Decrement EUR Index, il certificato che ne replica l’andamento è invece quello con codice ISIN JE00BLS3BL53.

Completa la gamma dei nuovi certificati tematici lanciati dalla bannca d'affari statunitense un prodotto che consente di puntare sul Private Equity. Il sottostante del prodotto è l'indice Solactive Private Equity Select e per chi volesse investire su questo particolare tema, difficile da trovare nell'offerta di altri emittenti, il certificato da inserire in portafoglio è quello con codice ISIN JE00BLS3BJ32.

 

L’Analisi dell’Ufficio Studi

Andiamo ora a vedere cosa pensa l'Ufficio Studi di Investire.biz di questa nuova emissione lanciata da Goldman Sachs. La prima considerazione è rivolta ai temi proposti, tutti decisamente interessanti. Tra i quattro certificati portati sul SeDeX, quello che ha catturato maggiormente la nostra attenzione è senza dubbio quello legato al Private Equity. Dalla sua quotazione nel 2014, l’indice creato da Solactive ha più che triplicato il suo valore.

L’idea che ci siamo fatti è che negli ultimi anni si sono verificate una serie di situazioni che hanno favorito la crescita di questo settore. Sui mercati sono successe due cose sostanziali. La prima è legata all’enorme liquidità immessa nel sistema: in buona sostanza c’erano, e ci sono tuttora, tantissimi soldi che devono essere necessariamente investiti sul mercato e pochissime opportunità nel mercato “tradizionale”. Pensiamo ad esempio all’obbligazionario incapace di offrire rendimenti soddisfacenti.

La seconda peculiarità di questi ultimi anni è quella legata al processo di selezione adottato da investitori e asset manager nella composizione dei loro portafogli azionari. Gli operatori hanno puntato maggiormente sui titoli growth anziché sui titoli value, spinti dalla speranza di scovare i nuovi unicorni. Non sappiamo se sia un scelta pagante nel lungo termine ma non c’è dubbio che le società che si stanno riversando sul mercato, nonostante spesso non facciano utili, riescono ad ottenere delle ipervalutazioni dettate dalle aspettative che talvolta vengono tradite.

Un basket costruito sulle aziende leader in questo settore ha il vantaggio di consentire all’investitore di “puntare su più cavalli” e quindi potrebbe essere vincente in un orizzonte medio come quelle proposto dall’emittente pari ai tre anni. La speranza è che vi sia un pò di decorrelazione rispetto agli investimenti tradizionali e pertanto il certificato potrebbe essere una buona scelta per diversificare il portafoglio, anche grazie alla barriera che potrebbe proteggere in caso di scenari sfavorevoli. 

 

 

 

DISCLAIMER


Questo articolo è stato sponsorizzato dall'emittente o dall'intermediario menzionato. Le informazioni in esso contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. Investire.biz non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subiti a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti su questo sito. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sul sito dell'emittente ed ottenere una consulenza professionale.

 

0 - Commenti