Wall Street: 5 azioni di società del commercio su cui puntare

Con l'aumento delle temperature e la progressione delle vaccinazioni di massa, la pandemia ha rallentato la morsa in parecchie aree del pianeta. Questo significa che le attività commerciali stanno lentamente riprendendo la normalità per far fronte all'enorme voglia di spesa da parte dei consumatori, repressa durante le ripetute chiusure in quasi un anno e mezzo di virus.

I grandi rivenditori quindi si stanno attrezzando per prepararsi a quello che sarà un autentico boom degli acquisti. Dalla cosmetica all'abbigliamento, ai prodotti per la casa le persone fremono per potersi precipitare nei punti vendita ed attuare quella che può definirsi come una sorta di revenge spending.

Di conseguenza è possibile che le azioni delle società commerciali possano conoscere un periodo di grande spolvero a Wall Street. E' importante però riuscire a setacciare le situazioni in cui si nascondono le migliori opportunità.

 

Wall Street: 5 azioni dei rivenditori su cui puntare

Secondo un'analisi di Paul Trussell, di Deutsche Bank, soprattutto nel settore dell'abbigliamento il mercato offre spazio di crescita notevole, ma in generale le catene di distribuzione trarranno vantaggio dalle riaperture. Pertanto l'esperto individua 5 titoli che in Borsa potranno aumentare di valore, come di seguito:

 

Target Corporation

Target Coporation è l'ottava catena della grande distribuzione degli Stati Uniti. Le aspettative di Deutsche Bank sono molto alte in quanto l'azienda trarrà un grande vantaggio dagli stimoli monetari e fiscali che hanno dato impulso al risparmio delle famiglie, il quale ora si tramuterà in consumi.

Le azioni in Borsa sono cresciute del 75% nell'ultimo anno e Trussell assegna un target price di 225 dollari dai 211,16 dell'ultima chiusura. La società distribuisce un dividendo complessivo di 2,72 dollari per azione, con un rendimento rispetto alle quotazioni attuali dell'1,30%.

 

Ulta Beauty

Ulta Beauty è un rivenditore americano di prodotti di bellezza. Durante la pandemia l'azienda ha sofferto molto, ma ora è pronta per il grande salto. Il titolo al NASDAQ comunque ha realizzato una performance del 61% negli ultimi 12 mesi e l'esperto di Deutsche Bank fissa un prezzo obiettivo di 365 dollari, in aumento di oltre il 10% dalle quotazioni attuali di 324,28 dollari. Le azioni non distribuiscono dividendi.

 

Ross Stores

Ross Stors è una catena californiana di grandi magazzini a discount, che nell'ultimo anno è stata meno profittevole rispetto ai competitor. Con la revoca delle restrizioni che la California ha effettuato durante il trimestre, si aspetta una ripresa cospicua delle vendite.

Per questa ragione Trussell scommette su un obiettivo di prezzo delle azioni in Borsa di 133 dollari dai 130,50 attuali. Dallo stesso periodo dell'anno scorso il titolo ha guadagnato il 52% e stacca una cedola di 1,14 dollari, che ha un rendimento dello 0,9%.

 

Kohl's

Kohl's è una grossa catena di negozi al dettaglio americani. A giudizio di Trussell sarà la categoria di abbigliamento femminile a portare una nuova ventata di ottimismo nell'azienda, la quale nell'ultimo anno ha realizzato una performance al NYSE del 250%.

L'esperto vede ancora margini di crescita delle azioni, con un punto di arrivo fissato a 65 dollari dai 61,32 attuali. La società distribuisce un dividendo di 1 dollaro, con un dividend yield di 1,79%.

 

Gap Incorporated

Gap Incorporated è un'azienda statunitense che produce e vende al dettaglio abbigliamento e accessori. Lo strategist della banca d'affari tedesca ritiene che il prezzo delle azioni possa raggiungere i 36 dollari, ma siamo nelle vicinanze, visto che nell'ultima seduta di Wall Street le quotazioni sono arrivate a 35,71 dollari. Straordinaria la cavalcata del titolo nelle ultime 52 settimane, con un guadagno del 370%. La cedola è di 48 centesimi per azione, che corrisponde a un rendimento dell'1,43%.

 

0 - Commenti