Piazza Affari: tutti i dividendi di aprile 2021

Il 19 aprile 2021 si apre la stagione dei dividendi a Piazza Affari. É già da tempo che le società quotate a Borsa Italiana stanno diffondendo i risultati finanziari dell’esercizio 2020 ed oltre all’outlook per il 2021 hanno dato anche le prime indicazioni sull’entità dei dividendi 2021 che verranno pagati agli azionisti da aprile in avanti. Ecco tutti i dettagli.

 

Dividendi Piazza Affari 2021: dopo l’anticipo di Stellantis e STM occhi su UniCredit

Dopo il dividendo di Stellantis del 15 marzo 2021, il grosso delle cedole a Piazza Affari sta per arrivare tra aprile e maggio, anche se un antipasto c’è già stato il 22 marzo 2021 con il primo dividendo staccato da STMicroelectronics, dei quattro che gli investitori si aspettano per quest’anno.

Sono due le principali date da annotarsi sul calendario: lunedì 19 aprile 2021, quando entrerà nel vivo la stagione dei dividendi di Piazza Affari, e lunedì 24 maggio 2021, quando ben 18 società del FTSE Mib staccheranno il dividendo. Sarà dunque tra questi due giorni che saranno posti in distribuzione quasi tutti i dividendi delle società quotate sul principale listino azionario italiano.

Ad aprire la stagione dei dividendi sarà UniCredit, fresca del nuovo CEO Andrea Orcel. In vista dello stacco dei dividendi, investire.biz ha deciso di offrire gratuitamente ai propri lettori la possibilità di monitorare con facilità i giorni in cui le aziende staccheranno e poi pagheranno il dividendo.

Non solo, per ogni società è stato inoltre evidenziato il dividend yield (calcolato con i prezzi dell’8 aprile 2021 alle ore 10:34). Vediamo tutti i dividendi di Borsa Italiana in agenda per il mese di aprile e altre informazioni importanti come la data di stacco, la data di pagamento, il rendimento da dividendo e il paniere di appartenenza.

 

Società Paniere Mese Data stacco Data pagamento Dividendo 2021 Valuta Dividend Yield
AUTOSTRADE MERIDIONALI Small Cap Aprile 12/04/2021 14/04/2021 0,5000 EUR 1,82
UNICREDIT FTSE Mib Aprile 19/04/2021 21/04/2021 0,1200 EUR 1,36
PIAGGIO Mid Cap Aprile 19/04/2021 21/04/2021 0,0630 EUR 1,92
MAIRE TECNIMONT Mid Cap Aprile 19/04/2021 21/04/2021 0,1160 EUR 4,43
CAMPARI FTSE Mib Aprile 19/04/2021 21/04/2021 0,0550 EUR 0,57
CNH INDUSTRIAL FTSE Mib Aprile 19/04/2021 05/05/2021 0,1100 EUR 0,83
BASICNET Small Cap Aprile 19/04/2021 21/04/2021 0,0600 EUR 1,44
BANCO BPM FTSE Mib Aprile 19/04/2021 21/04/2021 0,0600 EUR 2,52
STELLANTIS FTSE Mib Aprile 19/04/2021 28/04/2021 0,3200 EUR 2,10
SANLORENZO Mid Cap Aprile 26/04/2021 28/04/2021 0,3000 EUR 1,36
SAES GETTERS Small Cap Aprile 26/04/2021 28/04/2021 0,4000 EUR 1,84
BANCA PROFILO Small Cap Aprile 26/04/2021 28/04/2021 0,0180 EUR 7,58
COVIVIO All Share Aprile 26/04/2021 28/04/2021 3,6000 EUR 4,76
CREDITO VALTELLINESE Mid Cap Aprile 26/04/2021 28/04/2021 0,2300 EUR 2,17
COIMA RES Small Cap Aprile 26/04/2021 28/04/2021 0,2000 EUR 2,79
CREDITO EMILIANO Mid Cap Aprile 26/04/2021 28/04/2021 0,2000 EUR 4,02

 

Sono 16 le società che ad aprile 2021 staccheranno il dividendo, tra il 12 e il 26 aprile 2021. Cinque titoli fanno parte del principale listino di Borsa Italiana, il FTSE Mib, e sono UniCredit, Campari, CNH Industrial, Banco BPM e Stellantis.

Tra le Mid Cap si attende la cedola di Piaggio, Maire Tecnimont, Sanlorenzo, Credito Valtellinese e Credito Emiliano mentre per le Small Cap di Piazza Affari focus su Autostrade Meridionali, Basicnet, Saes Getters, Banca Profilo e Coima Res.

In termini di dividend yield, per il solo mese di aprile spiccano nelle prime tre posizioni Banca Profilo, che presenta un rendimento da dividendo del 7,58%, segue Covivio con il 4,76% e Maire Tecnimont con il 4,43%. Rendimenti superiori al 2% anche per Credito Emiliano (4,02%) Coima Res (2,79%), Banco BPM (2,52%), Credito Valtellinese (2,17%) e Stellantis (2,10%).

 

Dividendo azionario: a chi spetta?

Ora che abbiamo visto i dividendi di Borsa Italiana per aprile 2021, la domanda sporge spontanea: a chi spetta il dividendo?

Matura il diritto ad incassare il dividendo l'azionista che possiede l'azione all’apertura del giorno in cui il titolo stacca la cedola, mentre nel giorno di pagamento il singolo azionista riceve materialmente l’importo corrispondente al dividendo staccato.

Per cui già all'apertura delle contrattazioni del giorno di pagamento potranno essere messi in vendita i titoli posseduti mantenendo il diritto ad incassare il dividendo, in quanto nello stesso giorno il titolo quoterà già ex dividendo (clicca qui per la guida definitiva ai dividendi azionari).

 

 

 

 

0 - Commenti